uraganosilenzioso

Non pensare di essere così determinata da dirgli di no, quando tornerà.
Magari saprai quello che dovresti dire,
ma sarà esattamente il contrario di quello che farai.
Lo vedrai, e tu tornerai a pensare a tutti quei bei momenti che avete passato insieme, dimenticando magicamente tutto il resto.

La razionalità non vincerà mai sull’amore.
L’amore è istinto e reazione.
L’amore è il cuore che batte a mille, e tu che ti butti tra le sue braccia,
anche se, negli occhi, hai ancora le lacrime provocate da lui.

Uraganosilenzioso (via uraganosilenzioso)
turbe-mentali
Sono quasi tre mesi che non ci parliamo. Non so come stai, cosa fai, dove vai. Non so se hai un’altra, se sei riuscito a dimenticarmi, se anche tu senti la mia mancanza così tanto da star male, fisicamente male.
Mi manchi.
‘Mi manchi’ è tutto quello che riesco a dire, uno stupido, fottuto, patetico ‘mi manchi’. Mi sto tenendo tutto dentro, non ne parlo con nessuno, si son stancati tutti di sentir parlare di te. Dopo tutto ciò che è successo e che non è successo mi sarebbe già dovuta passare. Il problema è che non passa. Il problema è che la tua assenza si fa sentire. È come se ci fosse una lama dalla lunghezza infinita nel mio stomaco, che ogni giorno lentamente mi trafigge sempre più in profondità. La tua assenza è un’eterna agonia.
E sono una stupida, sono stata una stupida perché io e te saremmo potuti stare insieme anche per tutta la vita, ci credevo davvero nel nostro sogno di vivere insieme, di viaggiare insieme, di sposarci.
Sono una stupida perché ti ho perso, ti ho mandato via, ti ho lasciato andare e me ne pento, me ne pentirò forse per sempre.
turbe-mentali (via turbe-mentali)
laragazzadallasciarpaverde
Sono i compagni di classe che ti conoscono meglio, perché ti han vista in tutti i modi, in ogni momento compresi quelli più difficili. Ti han visto quando stavi male, quando eri preoccupata per un’interrogazione e quando eri felice, quando eri innamorata, quando non avevi voglia di parlare con nessuno e quando avevi voglia di parlare troppo, quando avevi sonno, quando eri arrabbiata, quando mangiavi troppo, quando avevi voglia di essere tenera, quando ti facevi le acconciature strane, ti han visto in tutte le gite e in tutte le feste. E nonostante questo continuano a starti vicino ed a sostenerti.
Grazie, non finirò mai di dirvelo.